BACK

22 Jul 2010 - "New Holland for Italian Army": si festeggia il traguardo con l'Esercito

Il 14 luglio presso lo stabilimento New Holland di Lecce, si è svolta l'ultima sessione ufficiale di collaudi nell'ambito delle commesse per l'Esercito Italiano destinate a usi civili e, in gran parte, di protezione civile
"Thanksgiving": questo il nome scelto per le celebrazioni che suggellano la fine dell'accordo dopo due anni intensi e fruttuosi. Alla presenza di esponenti dell'Esercito e dei colleghi coinvolti nel progetto, la giornata è stata l'occasione per ripercorre i momenti salienti degli ultimi due anni e brindare ai risultati raggiunti.
Dopo alcuni scatti commemorativi davanti alle macchine D180, W190B, W130 e W130B, il festeggiamento si è spostato in un'aula del Training Centre dove il direttore di stabilimento Giovanni De Rosa ha dato il benvenuto agli ospiti, rievocando la nascita della collaborazione. Tra i sorrisi dei presenti, De Rosa ha descritto l'atmosfera di grande collaborazione e fiducia che si è gradualmente venuta a creare.
Dopo aver salutato il capitano Antonio Palermo dell’ufficio collaudi dell’UTT (Ufficio Tecnico Territoriale) di Torino e Pasquale Santonastaso, collaudatore civile, il direttore ha ringraziato i colleghi dello stabilimento e i tecnici dell'Elasis che in questi due anni hanno contribuito al successo della commessa.
Il capitano Palermo ha poi preso la parola per esprimere soddisfazione riguardo alla collaborazione e per sottolineare la professionalità e la correttezza non comuni trovate nella New Holland: un team giovane  - che si è avvalso delle competenze dei colleghi più esperti - “smart” e fortemente predisposto al problem solving. Ha inoltre ricordato l’importanza del Gruppo Fiat come fornitore dell’Esercito: Iveco, Astra, Fiat Auto e New Holland forniscono oltre il 50% dei mezzi.
I risultati commerciali della fornitura e gli aspetti tecnici - molto particolari nella misura in cui le esigenze dell'Esercito sono spesso lontane da quelle abituali -  sono stati esposti rispettivamente da Giampiero Biglia, responsabile mercato Italia, e da Luigi Guerrieri, responsabile della piattaforma apripista cingolati e pale gommate.
Gli ospiti dell’esercito sono stati insigniti, a pieno titolo dopo circa 180 ore di collaudo, della qualifica di “official pilot New Holland” attraverso il dono della divisa ufficiale del Brand. L'auspicio è che non si tratti della conclusione di un accordo, bensì di una tappa all'interno di una proficua collaborazione iniziata nel settembre del 2009, quando New Holland si è aggiudicata i tre lotti principali di una gara indetta dall’Esercito italiano per la fabbricazione e la vendita di 27 apripista cingolati, 71 caricatori gommati e 20 motolivellatrici, per un totale di 118 mezzi.